Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

COVID-19: SVIZZERA ESTENSIONE DEL GREEN PASS

Data:

12/09/2021


COVID-19: SVIZZERA ESTENSIONE DEL GREEN PASS

Alla luce della situazione attuale e per prevenire un sovraccarico degli ospedali, il Consiglio federale, nella sua seduta dell’8 settembre, ha deciso di estendere da lunedì 13 settembre l’obbligo del certificato COVID alle persone a partire dai 16 anni.

L’estensione dell’obbligo del certificato è limitata al 24 gennaio 2022. È possibile, tuttavia, revocare il provvedimento anzitempo se la situazione negli ospedali dovesse migliorare.

Il certificato consente di adottare provvedimenti contro la diffusione del virus senza dover passare subito alla chiusura di strutture o al divieto di determinate attività.

  • Il certificato sarà obbligatorio all’interno di ristoranti e bar. Non è per contro richiesto sulle terrazze.
  • L’accesso alle strutture culturali e per il tempo libero sarà limitato alle persone in possesso di un certificato.
  • Le discoteche e le sale da ballo devono anche registrare i dati di contatto degli ospiti.
  • L’obbligo del certificato varrà anche per le manifestazioni al chiuso (concerti, teatro, cinema, manifestazioni sportive, eventi privati come le feste di matrimonio in locali accessibili al pubblico). Faranno eccezione le manifestazioni religiose e le manifestazioni per la formazione dell’opinione politica con un massimo di 50 persone.
  • Per le manifestazioni all’aperto con più di 1000 persone vige l’obbligo del certificato.
  • Per le attività sportive e culturali al chiuso, come allenamenti o prove musicali o teatrali, l’accesso sarà limitato a chi è in possesso del certificato. Questa restrizione non varrà per i gruppi a composizione stabile di al massimo 30 persone che si allenano o si esercitano regolarmente insieme in locali separati.
  • Sono mantenuti l’obbligo della mascherina negli spazi interni (negozi) e nei trasporti pubblici.
  • Alle manifestazioni private possono incontrarsi al massimo 30 persone in locali privati e al massimo 50 all’aperto.

Gli ospiti senza certificato di strutture o manifestazioni per le quali il certificato è obbligatorio, saranno passibili di una multa di 100 franchi. Alle strutture e alle manifestazioni che non osservano l’obbligo potranno essere applicate sanzioni che vanno dalla multa alla chiusura dell’esercizio. Per il controllo sono responsabili i Cantoni.

Il Consiglio federale ha discusso anche delle disposizioni per l’entrata in Svizzera, ponendo in consultazione due varianti. La consultazione durerà fino al 14 settembre. Il Consiglio federale deciderà presumibilmente il 17 settembre. L’entrata in vigore è prevista il 20 settembre.

Restano in vigore le seguenti raccomandazioni di comportamento:

  • Tenersi a distanza.
  • Portare la mascherina se non è possibile tenere le distanze.
  • Lavarsi accuratamente le mani.
  • Evitare le strette di mano.
  • Tossire e starnutire in un fazzoletto o nella piega del gomito.
  • Arieggiare più volte al giorno.
  • In caso di sintomi, fare il test e restare a casa.
  • Anche senza sintomi, fare regolarmente il test.
  • Fornire sempre i propri dati di contatto completi per il tracciamento.

Per ulteriori informazioni visitare la pagina dell'Ufficio Federale della Sanità Pubblica (UFSP), la pagina dei contatti delle autorità federali e cantonali e la pagina della Segreteria di Stato della migrazione (SEM)

 


581