Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Diritti d'urgenza

 

Diritti d'urgenza

COSA FARE IN CASI DI COMPROVATA URGENZA

Nei casi di comprovata urgenza, il cittadino italiano residente nella circoscrizione Consolare di Basilea, può richiedere il passaporto, senza appuntamento, recandosi in Consolato nei giorni e negli orari di apertura al pubblico (preferibilmente a ridosso degli orari di chiusura, onde evitare lunghe attese), con i documenti necessari.

L’urgenza deve essere giustificata da:

- gravi motivi familiari/di salute, comprovati da certificato medico o simile certificazione attestante l'urgenza, in lingua italiana o tedesca o francese (se in altra lingua, con traduzione in italiano o tedesco o francese).

oppure da:

- improrogabili necessità di lavoro, comprovate da richiesta motivata su carta intestata del datore di lavoro, dalla presentazione della prenotazione del volo o treno o dichiarazione in cui si attesti effettuazione del viaggio con altri mezzi, i cui dettagli vanno menzionati. La lettera deve essere firmata da chi ricopre incarichi dirigenziali e deve riportare indicazione del nominativo di chi firma, ruolo ricoperto e telefono.

I benefici della procedura d’urgenza per motivi di lavoro NON potranno essere estesi anche ai familiari del titolare.

NON costituiscono urgenza/emergenza (elenco non esaustivo):

- Certificati medici dai quali non si evinca chiaramente una condizione di una certa gravità riguardante un diretto familiare;
- I soli biglietti aerei o lettere di parenti, conoscenti, etc.
- Necessità di dover chiedere un giorno di ferie per recarsi in Consolato;
- Gite scolastiche e viaggi di turismo.

Se il richiedente risulta iscritto all’AIRE, in assenza di cause ostative, il passaporto è rilasciato al momento.

Se il richiedente non è iscritto all’AIRE, il Consolato dovrà acquisire NULLA OSTA/DELEGA dalla competente Questura. In assenza del nulla osta/delega, il passaporto non potrà essere rilasciato neanche nei casi di emergenza. I tempi di risposta delle Questure possono variare fino a un massimo di 30 giorni e non dipendono dal Consolato.

Gli utenti ricevuti senza appuntamento con procedura d’urgenza dovranno pagare, oltre al costo del passaporto, anche i diritti d’urgenza il cui importo è presente nella tabella dei diritti consolari consultabile sulla Home page del sito.


278